In dogana con 3 chili di cocaina nascosta nel doppiofondo dell'auto: arrestato a Brogeda

In manette un macedone risultato disoccupato e incensurato

Il vano segreto scoperto dai finanzieri

Ha tentato di entrare in Italia alla dogana di Brogeda con 3 chili di cocaina nascosti in auto ma non l'ha fatta franca: arrestato dalla Guardia di Finanza di Ponte Chiasso.

Il fatto, riportato dal quotidiano la Provincia, risale al primo pomeriggio di mercoledì 31 ottobre: le fiamme gialle hanno fermato al valico autostradale una Bmw serie 7 con targa della Macedonia. Insospettiti, i finanzieri hanno deciso di approfondire i controlli sulla vettura e sul conducente. Dalla banca dati della polizia l'uomo è risultato essere un disoccupato macedone incensurato.

Gli agenti hanno continuato comunque l'ispezione della vettura con l'aiuto dei cani antidroga che hanno segnalato la sospetta presenza di droga.

Video: come i finanzieri hanno scoperto il vano segreto

La sostanza stupefacente alla fine è stata scoperta nascosta all'interno di un doppiofondo dell'auto: rinvenuti 3 panetti di cocaina del peso di poco più di 3 chili, che sul mercato avrebbe potuto potenzialmente fruttare oltre 200mila euro.
Sequestrati anche mille euro in contati. Il conducente della vettura è stato arrestato e portato nel carcere Bassone di Como

Soltanto lo scorso luglio erano stati 11 i chili di cocaina sequestrati alla dogana di Chiasso, sempre nascosti in modo analogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il primo decesso in Lombardia. I contagi sono almeno 36

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • Coronavirus a Como: paziente infetto trasferito all'ospedale Sant'Anna

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Trono di spade: l'attrice che interpreta Arya Stark a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento