Dalla Spagna a Como in aereo: la droga arrivava a Malpensa

Pacchi inviati a destinatari inesistenti: sequestrati 200 chili di sostanze stupefacenti

Sequestro di droga all'aeroporto di Malpensa

L’operazione denominata “Paquete expreso” (in spagnolo “spedizione espressa”) è iniziata a settembre 2017 quando i cani antidroga del Gruppo Malpensa della Guardia di Finanza hanno individuato un uomo in arrivo da Barcellona trovato in possesso di somme di denaro e ricevute di spedizioni indirizzate a una persona inesistente. Quei pacchi, immediatamente controllati, contenevano circa 40 chilogrammi di sostanze stupefacenti.

Le indagini

Le indagini, svolte dalle fiamme gialle varesine e dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano hanno svelato l’esistenza di un pericoloso sodalizio criminale, composto da cittadini italiani e stranieri, con basi logistiche nelle province di Varese e Milano, in grado di importare ingenti quantità di sostanze stupefacenti attraverso spedizioni di merci o tramite corrieri espressi.

Le "piazze" dello spaccio

La droga veniva poi commercializzata nelle province di Como, Varese, Milano, Monza Brianza, Bologna e Vicenza in partite attraverso apposite reti di spaccio sul territorio. In tutto, sono state ricostruite spedizioni riconducibili alla compagine criminale per circa 700 chilogrammi di sostanze stupefacenti. Sono stati inoltre arrestati in flagranza di reato 5 responsabili, sequestrati 120 chili di marijuana, 80 chili di hashish e rinvenuti 130mila euro. Le operazioni sono risultate particolarmente complesse in quanto il sodalizio indicava come destinatari dei pacchi nominativi fittizi e, talvolta, monitorava i carichi anche con rilevatori di posizione GPS nascosti all’interno delle spedizioni.

Gli arresti

Per il momento è stata eseguita l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due uomini di nazionalità italiana mentre gli altri tre (2 italiani ed 1 venezuelano) sono attualmente ricercati in territorio estero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto incendiata a Como in piazza San Rocco: le immagini

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Monet, Cézanne, Renoir, Gauguin e Van Gogh: a Lugano arrivano i capolavori della collezione Emil Bührl

  • Argegno, auto esce di strada e atterra sopra altre auto parcheggiate

  • Una Chinatown in via Milano Bassa: al posto del Pinco Pallino arriva il sesto negozio cinese

Torna su
QuiComo è in caricamento