Villa Guardia, blitz antidroga nei boschi: rimossi nascondigli e bivacchi dello spaccio

All'operazione hanno partecipato 43 operatori delle Forze di polizia, un elicottero e un'unità cinofila

Controlli straordinari nel comprensorio del Parco Sorgenti del Lura, finalizzati alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di stupefacenti e di altri fenomeni delinquenziali. I controlli, svoltisi nel pomeriggio di venerdì 23 agosto 2019, hanno interessato in modo particolare le aree boschive di Villa Guardia, più volte segnalate dai cittadini come luogo di spaccio.

Il servizio, concordato presso la Prefettura lo scorso 28 giugno in una riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica, alla quale prese parte anche il Sottosegretario all’Interno On. Nicola Molteni, è stato effettuato dalle Forze di Polizia, dalla Guardia di Finanza e dalle Polizie locali dei Comuni interessati, con l’impiego, complessivamente, di 43 operatori, nonché di un elicottero e di una unità cinofila.

Durante l'articolata operazione sono state identificate 26 persone, di cui 2 extracomunitari, e sono stati controllati 282 veicoli. Sono state inoltre segnalate all’Autorità amministrativa due persone per assunzione abituale di sostanze stupefacenti, con il contestuale sequestro di modiche quantità di marijuana e cocaina, ed è stata disposta la rimozione di giacigli, tende e nascondigli presenti nel bosco e utilizzati dai pusher come base logistica e per occultare persone, refurtiva e sostanza stupefacente o altro materiale illecito.

Si tratta dell’ultimo, in ordine di tempo, di una lunga serie di controlli svolti in questi mesi in provincia di Como, che hanno consentito di sequestrare ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti e cospicue somme di denaro, traendo in arresto varie persone che si sono rese responsabili dell’attività di spaccio. Tali servizi proseguiranno anche nelle prossime settimane, in risposta alle legittime richieste di sicurezza provenienti dalle collettività interessate, nell'ottica di restituire le aree boschive alla normale fruizione da parte dei cittadini. 

Molteni ha voluto ringraziare tutte le Forze dell’ordine per l’attività straordinaria che hanno svolto e che continueranno a svolgere per garantire sicurezza e legalità sul territorio comasco: “Grazie all’impegno delle Forze dell’ordine siamo riusciti a sequestrare ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti e ad assicurare alla giustizia criminali e spacciatori di morte - commenta il Sottosegretario -. Continueremo senza sosta in queste operazioni di sicurezza e legalità. Abbiamo dichiarato guerra agli spacciatori e ai pusher e insisteremo a smantellare queste centrali di droga e spaccio”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Giovanni, senzatetto orgoglioso

  • Drammatica scoperta in Municipio a Como: lago di sangue in un bagno di Palazzo Cernezzi

  • Como, picchia la moglie in centro: il video dell'arresto

  • Droga e mitragliatrici: maxi arresto della Procura di Como

  • I 10 eventi da non perdere in questo weekend a Como e al lago

  • Matteo vende la Tigella Bella, il take away numero uno a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento