Comasco arrestato a Erba: il suo appartamento a Madonna di Campiglio era un centro di spaccio per turisti

Il 36enne forniva hashish e marijuna soprattutto ai giovani in vacanza

Aveva scelto un appartamento in posizione turistica strategia, proprio come se dovesse farci un B&B, poi lo aveva però sistemato in modo che fosse logisticamente perfetto per accogliere i turisti in cerca di droga, con un certo grado di riservatezza e senza esporsi ai rischi classici dello spaccio in strada, primo fra tutti quello di essere beccati.

I carabinieri di Riva del Garda però nutrivano dei sospetti nei confronti del 36 comasco e per questo hanno deciso di perquisire proprio quell’appartamento. Risultato, una vera e propria centrale per lo spaccio in cui gli uomini dell’arma hanno sequestrato 230 grammi di stupefacente, oltre al materiale per il confezionamento e la vendita, dal quale si potevano ricavare circa 3mila dosi di sostanza. Insomma l’uomo forniva hashish e marijuana ai turisti più giovani del luogo. 

Come riporta il sito TrentoToday, il 36enne si trovava a Erba quando è stato fermato e messo agli arresti domiciliari. Nei prossimi giorni sarà interrogato dalle autorità giudiziarie in Lombardia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il primo decesso in Lombardia. I contagi sono almeno 36

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • Coronavirus a Como: paziente infetto trasferito all'ospedale Sant'Anna

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Trono di spade: l'attrice che interpreta Arya Stark a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento