Centro storico di Como: pedaggio per i Camion che entrano in Ztl

I mezzi pesanti oltre i 50 quintali (5 tonnellate) dovranno pagare una tariffa per entrare e transitare nel centro storico di Como. E' la novità annunciata oggi dall'assessore alla Viabilità del Comune di Como Stefano Molinari (nella foto). Il...

stefano-molinari

I mezzi pesanti oltre i 50 quintali (5 tonnellate) dovranno pagare una tariffa per entrare e transitare nel centro storico di Como. E' la novità annunciata oggi dall'assessore alla Viabilità del Comune di Como Stefano Molinari (nella foto). Il provvedimento che obbligherà i camion e tir, soprattutto quelli che operano nel settore edile ma anche commerciale, a sborsare un vero e proprio pedaggio, è stato deciso in accordo con l'Ance Como (Associazione nazionale costruttori edili). Infatti, il limite di peso riguarda soprattutto i mezzi che servono i cantieri edili della città. "I soldi recuperati da queste tariffe - ha spiegato Molinari - verranno messi a bilancio per finanziare la manutenzione della pavimentazione in pietra del centro storico che non viene fatta da 3 anni. Gli edili hanno condiviso questa proposta perché sanno che i mezzi pesanti creano danni alla pavimentazione".

Le tariffe - Sulla base dei dati riguardanti gli ingressi degli anni precedenti, si stima che nelle casse comunali possano entrare circa 40mila euro all'anno. Le tariffe sono calcolate in base al periodo di transito e al peso. Dai 50 ai 100 quintali costerà 10 euro al giorno, 300 euro ogni sei mesi o 500 euro all'anno. Da 101 a 180 quintali costerà 20 euro al giorno, 400 ogni sei mesi, 700 euro all'anno. Oltre i 180 quintali il costo è di 50 euro al giorno, 500 euro ogni sei mesi, 900 euro all'anno.

Cosa fare - Il singolo operatore o l'azienda dovranno fare richiesta del permesso alla polizia locale esibendo la ricevuto del pagamento della tariffa a mezzo bonifico postale.

La manutenzione - Come detto i soldi incassati grazie al pagamento delle tariffe per i camion in entrata in Ztl serviranno a riparare le mattonelle del centro storico. Per adesso, infatti, il Comune sta provvedendo alle riparazioni con dei rattoppi provvisori in asfalto. "In primavera - ha spiegato l'assessore Molinari - affideremo un nuovo appalto per la manutenzione della pavimentazione lapidea. Si inizierà da piazza del Duomo e si proseguirà a raggiera nelle altre vie e piazze".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una squadra di stradini - Obbiettivo annunciato in conferenza è quello di costituire una squadra di "stradini" che in futuro possano operare lavori di riparazione dei buchi nelle strade di tutta la città (non solo del centro storico) evitando ogni volta di rivolgersi alle ditte specializzate che hanno vinto gli appalti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

Torna su
QuiComo è in caricamento