Appiano, lavoratrici in nero: super multa al centro massaggi

Denunciato il titolare e richiesta la sospensione dell'attività

Un centro massaggi (repertorio)

Due lavoratrici in nero e violazioni di carattere amministrativo: per questo i carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Como, in collaborazione con i militari della Stazionedi Appiano Gentile, hanno multato e denunciato il titolare di un Centro Massaggi di Appiano Gentile, gestito da cittadini cinesi.
Durante il controllo il titolare L.Y. di 42 anni, residente a Lurago Marinone, è stato denunciato e segnalato alle competenti autorità per aver impiegato due lavoratrici in nero e per alcune violazioni di carattere amministrativo. Sono state comminate sanzioni per oltre 10mila euro ed è stata richiesta la sospensione dell’attività.
I controlli sono maturati nell'ambito di una vasta operazione dei carabinieri tra canturino e Bassa Comasca che ha portato al controllo di 111 persone e un arresto. Denunce anche per furti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è la prima volta che i centri benessere cinesi finiscono nei controlli dei carabinieri: lo scorso mese di aprile era stato chiuso un negozio di viale Masia a Como per la presenza di un lavoratore irregolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • Il racconto di una delle giovani vittime e la scoperta del night con prostituzione "di lusso"

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento