Capodanno a Como, vietati botti e bottiglie di vetro dove si fa festa

Nelle notte tra il 31 dicembre 2016 e il 1° gennaio 2017 si svolgerà il consueto spettacolo pirotecnico sul lago e si terranno altre iniziative destinate a richiamare, nelle aree vicine al lago, un considerevole numero di persone. Per questo il...

Capodanno 2014 fuochi d'artificio al Tempio Voltiano-2

Nelle notte tra il 31 dicembre 2016 e il 1° gennaio 2017 si svolgerà il consueto spettacolo pirotecnico sul lago e si terranno altre iniziative destinate a richiamare, nelle aree vicine al lago, un considerevole numero di persone. Per questo il Comune di Como ha disposto il divieto di vendere per asporto bevande in contenitori di vetro e di introdurre contenitori di vetro nelle aree interessate agli eventi. Secondo le indicazioni della Polizia Locale è interessata al divieto l’area delimitata tra Piazza De Gasperi, Via Coloniola, Piazza Amendola, Via Manzoni, Piazza del Popolo, Piazza Verdi, Via Maestri Comacini, Piazza Duomo, Via Cinque Giornate, Piazza Cacciatori delle Alpi, Via Gallio, Piazzale San Rocchetto, Via Borgo Vico (fino a Vicolo Museo Giovio).

Il divieto, per ragioni di incolumità pubblica, ordine pubblico e sicurezza urbana, è in vigore dalle ore 21 di sabato 31 dicembre 2016 alle ore 2 di domenica 1° gennaio 2017 e interessa in specifico i titolari degli esercizi commerciali, degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, degli esercizi di commercio sulle aree pubbliche e dei laboratori di produzione artigianale di alimenti e bevande, e di ogni altra impresa che ne abbia facoltà di vendere per asporto bevande in contenitori di vetro. Nessuno inoltre può introdurre bevande in contenitori di vetro, sia per uso personale che con l’intento di distribuirle agli spettatori, anche se a titolo gratuito. L'ordinanza anti vetro non è l'unica emanata dall'amministrazione comunale in occasione dei festeggiamenti di Capodanno. Una seconda ordinanza vieta di accendere e far esplodere petardi, mortaretti o artifici simili dalle ore 14 del 31 dicembre alle ore 8 del 1° gennaio:

- in tutti i luoghi, pubblici o privati, in cui si svolgono manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico, di qualsiasi tipo;

- in tutte le vie, piazze ed aree pubbliche particolarmente frequentate o comunque in vicinanza di altre persone, in particolare bambini ed anziani;

- ad una distanza inferiore a 100 metri da luoghi di ricovero, cliniche, ospedali, case di cura e di riposo;

- in presenza di animali domestici nonché in direzione degli stessi e a meno di 100 metri da ricoveri ed allevamenti di animali

- a distanza inferiore a metri 100 da aree boschive e/o a rischio di incendio, tra cui porti ed aree di sosta

- da terrazze a balconi
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti