Cantù, spettacolare simulazione per i 100 anni della Croce Rossa

Cantù. 1911-2011: cento anni di attività per la Croce rossa di Cantù. Ieri sera in piazza Garibaldi, proprio in occasione di questa ricorrenza, la C.R.I. , in collaborazione con i vigili del fuoco e la Protezione civile di Cantù, ha voluto...

 

Cantù. 1911-2011: cento anni di attività per la Croce rossa di Cantù. Ieri sera in piazza Garibaldi, proprio in occasione di questa ricorrenza, la C.R.I. , in collaborazione con i vigili del fuoco e la Protezione civile di Cantù, ha voluto festeggiare in grande il centenario della sua fondazione organizzando una simulazione d’intervento.

L’evento simulato è un incidente in campagna. L’automobile va a sbattere contro una bombola del gas. L’uomo al volante perde conoscenza mentre la moglie, rimasta illesa, chiama immediatamente il 118. Nell’impatto, però, anche il figlio della coppia ha subito un trauma e non respira più. La donna si precipita immediatamente fuori dall’auto col bambino e aspetta i soccorsi. Immediato l’arrivo dei vigili del fuoco che cercano di domare le fiamme, mentre un’autoambulanza con a bordo i volontari della C.R.I., prestano i primi soccorsi al bambino. Una volta domante le fiamme, sarà possibile tirare fuori dall’auto anche l’uomo. Tutto questo è avvenuto nell’arco di 10 minuti al massimo.

I simulatori di ieri sera, Fabio e Roberta, appositamente addestrati con un corso di due giornate, sono stati truccati in volto per rendere la scena ancora più realistica. La Croce rossa italiana, infatti, è l’unico ente di soccorso che possiede all’interno del proprio organico anche la figura del truccatore. Ma i festeggiamenti proseguiranno anche durante la giornata di domenica con una mostra fotografica a Villa Calvi e una filatelica alla Corte San Rocco, mentre in largo XX settembre sarà allestito un ambulatorio mobile per effettuare la prova gratuita della pressione arteriosa e del colesterolo. Infine alle ore 15.0 sarà inaugurata una nuova autoambulanza in largo Amedeo.

Irene Savasta

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento