Bomba a mano trovata in viale Geno a Como

Intervento degli artificieri per farla brillare su una spiaggetta

Bomba trovata in viale Geno a Como 5 settembre 2017

Inquietante ritrovamento nella tarda serata di martedì 5 settembre 2017. In fondo a viale Geno a Como è stato ritrovato un ordigno bellico che a un primo esame è apparso essere una bomba a mano con ogni probabilità risalente alla secondo guerra mondiale. 

Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco e dei carabinieri, compreso il nucleo artificieri della polizia di Stato che hanno lavorato per fare brillare l'ordigno in tutta sicurezza.

Per precauzione l'area è stata transennata e delimitata per non consentire il passaggio di pedoni, ma la folta presenza dei veicoli di soccorso ha comunque attirato l'attenzione di numerosi curiosi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vigili del fuoco hanno scavato una buca nella vicina spiaggetta dove è stata inserita e seppellita la bomba. Al di sopra del punto in cui la bomba è stata seppellita sono stati collocati ulteriori dieci sacchi di sabbia per attutire l'esplosione. La bomba, stando a quanto dichiarato dal comando dei vigili del fuoco, era "funzionante e in carica ed è pericolosa non tanto per la forza dell'esplisione quanto per le schegge che possono colpire a lungo raggio". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: arrestato

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Il primario del Sant'Anna: "Mascherine, distanziamento sociale e lavaggio quasi ossessivo delle mani"

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

  • Cantù, minaccia di morte e perseguita per mesi l'ex socio: denunciato

  • Spostamenti tra le Regioni, la decisione sarà presa in base ai dati (e probabilmente con poco preavviso)

Torna su
QuiComo è in caricamento