Baby gang di Como, scappa dalla comunità: arrestato, finisce in carcere al Beccaria

Il minorenne trovato dai carabinieri nella sua casa

Repertorio

Si è allontanato più volte dalla comunità di Peschiera Borromeo, in provincia di Milano, dove era stato mandato per i reati commessi insieme alla baby gang di Como. Per questo il minorenne è stato arrestato e portato al carcere minorile Beccaria.

I militari della Stazione Carabinieri di Lurate Caccivio – Compagnia di Cantù - hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa in data 21 febbraio 2019 dal Tribunale dei Minorenni di Milano, nei confronti del ragazzo, quale aggravamento della già disposta misura cautelare del collocamento in comunità.

Video: i danni e i reati della baby gang di Como

Il ragazzo era stato in un primo momento portato al carcere minorile Beccaria di Milano il 30 gennaio scorso, poi per lui era stata decisa la collocazoine in una comunità a Peschiera Borromeo, dove era stato portato l'11 febbraio per scontare i numerosi episodi di rapina, furto aggravato, ricettazione, lesioni personali e altro, commessi in concorso con gli altri membri della baby gang nel corso del 2018 in provincia di Como. Per quei reati erano finiti nei guai 17 minori. 

Dalla comunità, però, il ragazzo si è allontanato più volte. Per questo il Tribunale dei Minorenni ha aggravato la misura cautelare nei suoi confronti: i carabinieri di Lurate Caccivio hanno rintracciato il giovane nella sua casa e lo hanno portato al carcere Beccaria, come disposto dall'Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colosso Zara apre a Como for&from: commessi disabili per un negozio senza barriere

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Lite al ristorante tra due amici: ferito un 26enne a Cermenate

  • Comasco arrestato a Erba: il suo appartamento a Madonna di Campiglio era un centro di spaccio per turisti

Torna su
QuiComo è in caricamento