Assegno da 50 milioni di euro: fermato in dogana operatore finanziario

Si ipotizza il reato di riciclaggio

Un assegno da quasi 50 milioni di euro è stato trovato in possesso di un operatore finanziario di 46 anni che viaggiava a bordo di un treno diretto in Italia e proveniente dalla Svizzera. L'uomo è stato fermato per un controllo dagli uomini della guardia di finanza di Ponte Chiasso e dei funzionari doganali. 

L'assegno, il cui valore esatto era di 49 milioni e 890mila euro, risulta emesso da una filiale zurighese della banca francese Societé Generale. Sono in corso accertamenti sulla autenticità dell'assegno che, sembra, fosse intestato a un cliente del broker sardo. Il treno era diretto alla stazione centrale di Milano dove l'operatore finanziario sarebbe dovuto scendere. L'ipotesi di reato è il riciclaggio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Lite al ristorante tra due amici: ferito un 26enne a Cermenate

Torna su
QuiComo è in caricamento