Assegno da 50 milioni di euro: fermato in dogana operatore finanziario

Si ipotizza il reato di riciclaggio

Un assegno da quasi 50 milioni di euro è stato trovato in possesso di un operatore finanziario di 46 anni che viaggiava a bordo di un treno diretto in Italia e proveniente dalla Svizzera. L'uomo è stato fermato per un controllo dagli uomini della guardia di finanza di Ponte Chiasso e dei funzionari doganali. 

L'assegno, il cui valore esatto era di 49 milioni e 890mila euro, risulta emesso da una filiale zurighese della banca francese Societé Generale. Sono in corso accertamenti sulla autenticità dell'assegno che, sembra, fosse intestato a un cliente del broker sardo. Il treno era diretto alla stazione centrale di Milano dove l'operatore finanziario sarebbe dovuto scendere. L'ipotesi di reato è il riciclaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • A Como arriva Decathlon: ecco come sarà

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Pessime condizioni igieniche, la polizia chiude un locale di piazza San Rocco a Como: è la seconda volta

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e dintorni

Torna su
QuiComo è in caricamento