Cocaina nascosta nelle mutande: arrestato spacciatore a Carugo

In manette un 25enne marocchino bloccato dai carabinieri di Seregno

Repertorio (Foto MilanoToday)

Una "pepita" da 53 grammi di cocaina purissima nascosta nelle mutande. 
Era uno spacciatore all'ingrosso, come scrive Monza Today, il cittadino marocchino di 25 anni arrestato la sera dei 21 maggio 2018 dai carabinieri di Seregno in via Calvi, a Carugo.
A segnalare la presenza assidua del pusher sono stati alcuni residenti dei comuni tra Giussano e Carugo, la vasta zona dove il venticinquenne consegnava la sostanza stupefacente a centinaia di clienti. Un grosso giro di droga che è stato bloccato grazie all'intervento dei militari brianzoli. 
All'inizio di maggio un'altra maxi operazione dei carabinieri aveva sgominato 3 bande di spacciatori nei boschi del Comasco: 16 gli arresti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, oltre 200 contagi: in Lombardia sono 173.

  • Coronavirus, ancora in prognosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Coronavirus, morto il paziente ricoverato all'ospedale Sant'Anna

Torna su
QuiComo è in caricamento