Insulti e dispetti ai vicini di casa: 60enne arrestato a Locate Varesino

Denunciato da oltre 20 residenti

I carabinieri di Mozzate

Insulti, provocazioni e dispetti, tanto da rendere le giornate un vero incubo: è accusato di questo il sessantenne originario del varesino, C.G. le sue iniziali, arrestato martedì 12 dicembre 2017 dai carabinieri della Stazione di Mozzate per il reato di atti persecutori.
L'uomo è stato ritenuto autore di numerose azioni di questo genere ai danni dei condomini di un complesso residenziale di Locate Varesino: oltre 20 i residenti che lo hanno denunciato, dichiarandosi vittime di atti molesti e provocatori da parte di C.G., tali da generare malessere in ciascuno di loro.
Secondo la ricostruzione dei militari, il 60enne negli ultimi mesi si è reso protagonista di numerose provocazioni e dispetti ai danni degli inquilini del complesso residenziale che, esasperati, lo hanno denunciato.
L'Autorità Giudiziaria, in accordo con i carabinieri, ha emesso il provvedimento di custodia cautelare in carcere. L'uomo si trova al carcere del Bassone di Como.
Un episodio analogo era accaduto nel mese di settembre a Como, nel quartiere di Rebbio,dove un uomo non si limitava a insultare i vicini, ma li minacciava in maniera pesante.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Abusi sessuali su quattro bambine: denunciato un allenatore di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento