Animali maltrattati, blitz della Forestale a Cadorago: denunciati due uomini

Sequestrati 3 cani e 7 maiali senza cibo nè acqua

Uno dei cani sequestrati a Cadorago

Tre cani di razza Dogo Argentino e sette maiali tenuti in condizioni precari: per questo gli uomini del gruppo carabinieri Forestali di Como hanno denunciato due uomini, C.M. (queste le iniziali) di 37 anni e R.A. di 40 anni. 

Animali in condizioni pietose

Il blitz è scattato nella mattina di martedì 27 marzo 2018 nel terreno di proprietà di due privati in seguito a una segnalazione.
Pietose le condizioni in cui si trovavano gli animali, secondo quanto riferito dai carabinieri: come si vede nelle foto scattate dalla Forestale, i cani erano rinchiusi in tre recinti fatiscenti su terra battuta intrisa di escrementi ed urine, privi di acqua, cibo ed idoneo ricovero. Le loro condizioni igieniche erano insufficienti e quelle nutrizionali precarie. I maiali si trovavano invece in un recinto fangoso, senza un’area asciutta e pulita per il riposo, anch’essi privi di cibo ed acqua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sequestro

Gli animali sono stati tutti sequestrati: i cani sono stati trasferiti in un canile privato, mentre i maiali per il momento sono rimasti sul posto con delle prescrizioni medico veterinarie impartite dai veterinari dell’ATS presenti al momento del blitz. Sono in corso ulteriori accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, consulente immobiliare scomparso: Ricardo trovato senza vita

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Mascherine gratuite in Lombardia, a Como 178mila

  • Mascherine gratuite in provincia di Como, la Regione: "distribuite in tutte le edicole"

  • Violenza sul bus da Como a Cantù: aggrediscono una donna e prendono a bottigliate un uomo

  • Via Milano, clienti accalcati dentro la macelleria: tutti multati e disposta la chiusura dell'attività

Torna su
QuiComo è in caricamento