Turate, blitz dei carabinieri in albergo: due arresti e una denuncia

Individuati due soggetti destinatari di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere

Individuato un altro ricercato che aveva preso alloggio in una struttura alberghiera del Comasco. Dopo il caso avvenuto lo scorso 3 ottobre a Como, nella giornata di domenica 6 ottobre 2019 i carabinieri della Stazione di Mozzate, al termine di un controllo mirato, hanno fatto irruzione nella camera di un albergo di Turate, sorprendendovi all'interno un 32enne tunisino sul quale pendeva un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Mantova. L'uomo, residente a Vignola (MO), deve scontare una pena di 2 anni e 3 mesi di reclusione per reati connessi allo spaccio di stupefacenti.

Procedendo poi al controllo dell'area parcheggio della medesima struttura alberghiera, i carabinieri hanno individuato e arrestato anche un 22enne tunisino già destinatario di un'ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Corte d’Appello di Bologna per reati connessi allo spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, e denunciato un 21enne libico per violazione delle norme sull’immigrazione clandestina.

L'operazione si è svolta con la collaborazione dei carabinieri di Cermenate e Fino Mornasco e dell'aliquota radiomobile della Compagnia di Cantù.
Gli arrestati sono stati condotti in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

Torna su
QuiComo è in caricamento