Albate, rapinatore spara al tabaccaio: è una pistola caricata a salve VIDEO

Attimi di puro terrore alla tabaccheria di Albate, in via Canturina, lo scorso 13 dicembre. Un rapinatore è entrato con una pistola in pugno. Aveva il volto celato da un cappellino. Si è scagliato contro il l'uomo dietro al bancone, Adriano...

 

Attimi di puro terrore alla tabaccheria di Albate, in via Canturina, lo scorso 13 dicembre. Un rapinatore è entrato con una pistola in pugno. Aveva il volto celato da un cappellino. Si è scagliato contro il l'uomo dietro al bancone, Adriano Martinelli, per farsi largo ed afferrare l'incasso contenuto in un cassetto. Il tabaccaio ha opposto resistenza e il rapinatore ha esploso un primo colpo di pistola diretto al torace dell'uomo. Quando il tabaccaio ha visto che era illeso ha continuato ad opporre resistenza. Nel frattempo è intervenuta la moglie che si è unita al marito nel tentativo di far desistere il rapinatore. Nella colluttazione è stato esploso un altro colpo di pistola. Il rapinatore è fuggito ma non prima che i due proprietari della tabaccheria riuscissero a strapparli di dosso la felpa e il cappellino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento