Il lampi preziosi dell'estate da mettere in valigia per illuminare la prossima stagione

Como Città della Musica, Parolario, Wow e Lake Como Film Night per ripartire senza paure dalle certezze

In una città in cui spesso regna il lamento, persino per i set cinematografici che daranno nuovamente lustro a Como ovunque nel mondo, è bene ricordare quanto di bello si è visto quest'estate, i mattoni sui quali sarà utile ripartire per costruire una prossima stagione più coesa e presentabile con largo anticipo. A fine luglio è quindi tempo di applausi e bilanci, in particolare per alcuni eventi che meritano di crescere ancora attraverso il sostegno di tutti. Gli sforzi e i risultatti che hanno prodotto sono sotto gli occhi di tutti: immaginarli raccolti in un solo cartellone estivo, che faccia di Como la "Città dei Festival", non è un sogno impossibile. Pensiamo ovviamente a Parolario, che raggiunta la maggiore età merita nuovi potenti abbracci per ripartire con la consapevolezza di un adulto; ma pensiamo soprattutto al Festival Como Città della Musica, invenzione e patrimonio del Teatro Sociale che può essere il faro intorno al quale illumminare tutta la città. Non a caso gli altri due eventi che vogliamo ricordare sono un po' figli delle visioni di Barbara Minghetti, che quest'anno ha portato la sua grande esperienza anche in quel piccolo gioiello di cultura che è Macerata. Iniziamo dal Wow. I ragazzi che organizzano la due giorni live sono stati spronati per primi non solo dall'ex assessore Lorenzo Spallino, che per primo ha creduto in questa manifestazione, ma anche dalla stessa Minghetti che ha sempre incoraggiato e sostenuto le idee dei più giovani, basti pensare alle iniziative Marker nate proprio al Sociale, i semi del Wow insomma. La kermesse al Tempio Voltiano ha dimostrato che si può proporre buona musica facendola diventare un momento di festa per tutti. L'altra manifestazione, nata in Arena proprio grazie alla collaborazione del Sociale, è il Lake Como Film Festival. Quest'anno, per la sua magica notte di cinema, si è trasferito nello splendido complesso di Villa Erba dimostrando tutta la sua grandissima potenzialità futura. Il punto, che vale soprattutto per i due ultimi casi citati, anche se nessuna manifestazione vede una proiezione futura capace di regalare certezze e crescita, è quanto dovranno sudare gli organizzatori per non vivere sempre nella provvisorietà. Perchè il dramma che ogni anno tutto possa saltare o debba essere ricostruito da capo è assolutamente reale. Prima ancora di pensare al suo programmino estivo, altrimenti si resta nella miseria di tappare qualche buco senza idee, Palazzo Cernezzi dovrebbe impegnarsi a mettere in sicurezza i tesori prodotti da chi ha un pensiero. Metterli in sicurezza vuol dire aver capito il loro valore e accompagnarli nella loro crescita che può correre parallela a quella della città, sia in campo culturale sia in campo turistico. Se a tutto ciò aggiungesimo Villa Olmo, immenso patrimonio restituito alla città più bello, dove sarebbe auspicabile un ritorno alle mostre già dal prossimo anno, forse si potrebbe davvero iniziare a pensare in grande. Da Villa Erba a Cernobbio all'Arena del Teatro Sociale a Como, passando per Villa del Grumello, Tempio Voltiano e appunto Villa Olmo, abbiamo una serie di location da fare invidia al mondo intero. Dobbiamo ripartire da queste "case" e da chi ha saputo riempirle di contenuti. Non ci sono altre vie e nemmeno tanto tempo per farlo. Per chiudere, visto che non lo abbiamo ancora citato, sarebbe bello che ad aprile la prossima stagione, visto anche il valore simbolico che porta in seno, fosse il Lake Como Festival della Luce. Un inizio, per poi consegnarsi all'inverno, dopo il corpo delle manifestazioni che abbiamo evidenzaito, attraverso l'8208 Lighting Design Festival, altra chiccetta dall'impronta giovane e moderna che non può essere dimenticata. 

Potrebbe interessarti

  • Attenzione agli ingredienti: ecco le 4 sostanze chimiche presenti nelle creme solari pericolose per la salute

  • Rimedi post sbornia

  • Aiutiamo Luca a ritrovare il suo pappagallo Leo smarrito a Cagno

  • Come combattere il caldo quando si viaggia in auto

I più letti della settimana

  • Uomo in strada minaccia di spararsi: panico a Monte Olimpino, un carabiniere ferito

  • Muore a causa della puntura di una vespa in Alta Valle Intelvi

  • Frontale a Sorico: Statale Regina nel caos

  • Uomo trovato ferito e insanguinato sul marciapiede: soccorso in via Paoli a Como

  • Minaccia una famiglia con un coltello sulla passeggiata di Villa Olmo: un uomo arrestato

  • Lomazzo primo Comune ad avere l'assessore alla Gentilezza: è Annamaria Conoscitore

Torna su
QuiComo è in caricamento