L'elisoccorso di Villa Guardia apre le porte ai bambini: in 75 a lezione di salvataggio

Un piccolo open day per i ragazzi della scuola primaria di Cucciago

Settantacinque bambini a lezione di soccorso sanitario. La Base dell'Elisoccorso e del 118 di Villa Guardia ha aperto oggi le porte agli alunni delle classi quarta e quinta della Scuola Primaria di Cucciago.
Agli studenti sono stati spiegati i meccanismi alla base del sistema sanitario di emergenza - urgenza della Lombardia con le presentazioni del Numero Unico per le Emergenze - NUE 1.1.2 e dell'attività della base comasca. I bambini hanno poi incontrato i piloti, che hanno spiegato le caratteristiche dell'elicottero AW 139 di stanza a Villa Guardia, oltre che i medici, gli infermieri, i tecnici e l'Unità Cinofila del CNSAS - Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico.  L'incontro è proseguito con un momento dedicato ai mezzi di soccorso su gomma. Ai bambini sono state illustrate funzioni e dotazioni di un'automedica e di un mezzo di soccorso di base, con la presenza dei soccorritori delle Associazioni di Volontariato della provincia di Como. La mattinata si è conclusa con una breve visita alla Soreu dei Laghi - 118, la Sala operativa regionale dell'emergenza-urgenza, ubicata presso la sede di Villa Guardia, che gestisce le chiamate di soccorso sanitario per l'area di Como, Lecco, Varese compreso il Legnanese.

Il prossimo appuntamento con un altro mini open day è in programma venerdì 5 aprile  (h. 9-12). La Base accoglierà un gruppo di bambini dai 4 ai 5 anni. Per l'incontro dal titolo "1 e 1 2: i numeri che ti aiutano", la Base ospiterà 36 bimbi delle classi Apine, Riccetti e Tartarughine della Scuola dell'Infanzia "Maria Immacolata" di Veniano.  Dopo il video informativo sulla Soreu, i piccoli giocheranno con gli operatori per imparare a usare il NUE 1.1.2 con l'ausilio di canzoncine, filastrocche e disegni. La visita si concluderà con un tour della Sala Operativa e delle postazioni dell'elicottero, dell'automedica, dell'ambulanza e del Soccorso Alpino, dove sarà presente anche un conduttore cinofilo con un cane impiegato in montagna per le ricerche dei dispersi in caso di valanga.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre famiglie isolate nel comasco: misura precauzionale

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Coronavirus, ancora in prognosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Coronavirus, morto il paziente ricoverato all'ospedale Sant'Anna

Torna su
QuiComo è in caricamento