Como in Salute: la dipendenza dal web e le ludopatie

Nuovo appuntamento con gli specialisti dell'Ordine dei Medici

Ludopatie e web

Mercoledì 13 novembre nuovo appuntamento con “Como in Salute”, la rassegna di incontri di carattere sanitario organizzati dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Como e dal Comune di Como, rivolti alla popolazione comasca in chiave divulgativa e guidati da medici e personale sanitario su argomenti di medicina generale e specialistica.

Alle 17.00 al Liceo Volta di Como si parlerà di “Dipendenza dal web e ludopatie”. Interverranno il dr. Edoardo Colombo (Medico esperto in tecnodipendenze), Nicola Pagani (Ispettore superiore Polizia Postale) e la dott.ssa Laura Romano (Pedagogista); moderatore sarà la dr.ssa Maria Novella Del Sordo (Medico di famiglia).

Albert Einstein era solito ripetere: ”Vivere è come andare in bicicletta, è questione di equilibrio”. È questo l’obiettivo che ci si deve porre quando usiamo le nuove forme di comunicazione. Internet ed il mondo dei social media è un ambiente di per sé neutro; è l’uso giusto o sbagliato di questi strumenti che provoca benefici oppure danni. I vantaggi sono infiniti: comunicare, esplorare, conoscere sono attività rese facili dall’utilizzo della Rete: oggi l’uso del Web ha cambiato profondamente la nostra vita, dagli acquisti al modo di insegnamento, favorendo la comparsa di nuovi modi comunicativi (WhatsApp, per esempio) e la quasi scomparsa di forme ormai diventate desuete (la posta tradizionale, i giornali, la radio).

Queste nuove tecnologie, sempre più accessibili ed economiche, permettono di fare cose impensabili fino a poco tempo fa, ma, nel contempo, hanno generato anche problematiche non prevedibili: dall’adescamento online, al cyberbullismo, dalla dipendenza da smartphone alle ludopatie (da videogiochi o da casinò on-line).

Ultima in ordine di apparizione, è la problematica della "fake news", ovvero delle notizie false circolanti sulla Rete. Tutti gli studi dimostrano che i cosiddetti “nativi digitali”, quando si tratta di valutare la veridicità e l’autorevolezza delle fonti delle notizie che arrivano attraverso i social media, possono essere ingannati molto facilmente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e sul lago

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento