Occupazione suolo pubblico a Como, quanti evasori nei mercati: un buco da 159mila euro

Confesercenti: "Non tolleriamo chi fa il furbo"

Mercato coperto

Amazon e la esponente crescita dei mercati online hanno sicuramente messo in crisi il commercio tradizionale, tra cui quello dei mercati. Angelo Basilico, direttore di Confesercenti Como, è consapevole di questi cambiamenti e delle difficoltà con cui molti imprenditori devono fare i conti. Scarsa liquidità, incertezza e quindi impossibilità di programmare investimenti sono evidenti barriere verso la stabilità econimica. 

Il bilancio dei debiti accertati alla fine del 2018 per quanto riguarda il pagamento della Tosap (tassa di occupazione del suolo pubblico) è però davvero molto alto: 159mila euro totali. Nel dettaglio vediamo come 94 mila euro  sono dovuti da 61 operatori su 177 al mercato mercerie; 65 mila euro da 11 operatori su 46 al mercato coperto. 

"Siamo assolutamente - prosegue Basilico - per aiutare chi è in effettiva difficoltà: il Comune si è reso disponibile a concordare piani personalizzati e rateizzati di rientro. Ma non possiamo tollerare chi fa il furbo». Il direttore fa anche un aperto riferimento ad alcune amministrazioni che impediscono di svolgere il mercato a chi è moroso in tal senso, e ritiene che questa dovrebbe essere anche la linea adottata dal Comune di Como, nel rispetto di tutti gli operatori che invece pagano correttamente la tassa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Auto incendiata a Como in piazza San Rocco: le immagini

  • Monet, Cézanne, Renoir, Gauguin e Van Gogh: a Lugano arrivano i capolavori della collezione Emil Bührl

  • Como, donna morta in auto sotto casa del compagno: forse l'abuso di alcol la causa

  • Cantù, partorisce in casa assistita dal marito: il miracolo del piccolo Riccardo

Torna su
QuiComo è in caricamento