Como, venditori abusivi di mimose in centro e in periferia

Il Comune ha annunciato controlli ma gli ambulanti non sono spariti

E' l'8 marzo e come ogni anno si aggirano per la città i venditori di mimose. Nessuno di questi ambulanti, però, pare essere in regola. Anche per questo motivo le associazioni dei commercianti avevano chiesto più controlli da parte della polizia locale. La promessa di intensificare i controlli in occasione dell'8 marzo è arrivata dagli assessori Elena Negretti (Polizia locale) e Marco Butti (Commercio). Tuttavia nella giornata della Festa delle Donne i venditori abusivi non sono affatto spariti. In piazza Duomo sono stati presenti per quasi tutta la giornata, per lo più all'angolo con via Maestri Comacini. Lo stesso venditore era lì al mattino e poi ancora nel tardo pomeriggio insieme ad altri due "colleghi".
Due venditori di mimose erano anche fuori dal cimitero di Lora. Uno di fronte all'altro, separati dalla strada, hanno stazionato con il loro carico di tradizionali fiorellini gialli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ce n'era uno anche all'incrocio tra via Masia e via Recchi. Povera Amministrazione. Bla bla bla!!!

Notizie di oggi

  • Scuola

    Piazza, parcheggio e aula magna: il progetto dell'Insubria per riqualificare l'università di via Valleggio

  • Attualità

    "Furbetti" delle multe non pagate in Svizzera, in Ticino scoppia il caso: l'81% sono italiani

  • Cantù

    A Cantù un caffè contro le mafie: manifestazione in piazza Garibaldi per rompere il silenzio

  • Segnalazioni

    Topi giganti alla stazione di Grandate: degrado nell'ex trattoria

I più letti della settimana

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Cucine da incubo a Cavallasca: Cannavacciuolo arriva a El Paso Ranch

  • Immersione nel Lago di Como, le immagini dal Cristo degli Abissi

  • Diretta video dal Cristo degli abissi: un sub si immerge nel lago più profondo d'Italia

  • "Paga o diciamo tutto alla tua famiglia": un trans e suo marito arrestati per estorsione a Inverigo

Torna su
QuiComo è in caricamento