Primafase propone un’alternativa temporanea al discusso progetto delle paratie a Como

Il giovane collettivo si presenta in città con una serata di installazioni, performance e musica

I fondatori di Primafase

Frangente è l’istante in cui un’onda per effetto del vento, della corrente contraria o a causa dei bassi fondali, piega in avanti la cresta e si frantuma diventando spuma. È un cambiamento di status dettato dall’incontro inevitabile di più diversità, un’evoluzione obbligata. L’acqua è lo spazio liscio per eccellenza, uno spazio senza ostacoli, senza divisioni nette, ibrido. Il moto ondoso delle acque del Lario è storicamente causa di fenomeni di straripamento ed esondazione che invadono il centro storico della città di Como. L’esondazione, fenomeno disobbediente, rompe gli argini e i percorsi obbligati, spezza le “mura” identitarie aprendo nuove strade, creando crepe. L’effetto dirompente delle acque obbliga una partecipazione attiva nella risposta all’evento, diventa frangente di un’evoluzione temporanea dei comportamenti della comunità, attivando un senso condiviso di appartenenza. In campo ingegneristico si indicano col termine paratie quelle strutture verticali, parzialmente o interamente immerse nel suolo, aventi funzione di sostegno del terreno e di tenuta idraulica. Il progetto mai completato negli ultimi trentadue anni a Como, volto alla costruzione di un punto di difesa contro le esondazioni mediante paratie, si propone di creare un luogo d’incontro e d’osservazione del lago attraverso la costruzione di muri immersi e non. Margini disattivatori di quel magnetismo caratterizzato dal patrimonio culturale e ambientale del lago.

Primafase_Frangente-2

PRIMAFASE

Partendo dall’esperienza di Campo Urbano (21 settembre 1969), vuole innescare un cambio di paradigma nella concezione dell’elemento ingegneristico della paratia, proponendo e ipotizzando nuove modalità d’interazione e coesistenza tra l’acqua e la comunità. Frangente, punto dinamico e di metamorfosi, si propone di riattivare tramite installazioni, performance e musica, l’alleanza tra i corpi creando un’alternativa temporanea e revocabile al ristagno dell’acqua tra prospettive incerte e ideali incompiuti.

PRIMAFASe è un collettivo artistico-curatoriale formato da Arnold Braho (Elbasan, 1993), Camilla Di Pasquale (Cava de’ Tirreni, 1995), Cecilia Di Bonaventura (Fermo, 1996), Giordano Cruciani (Popoli, 1995). La pratica artistica nasce dall’urgenza di creare metodi di aggregazione che attraverso l’arte propongano nuove linee di realtà, in un continuo processo di sperimentazione collettiva, a livello locale, su obiettivi specifici, sempre temporaneo e revocabile. L’approccio context-specific del collettivo nasce quindi dall’attenzione verso il territorio inteso come il prodotto di un incontro coevolutivo fra insediamento umano e ambiente, in cui i luoghi acquistano forma, struttura, identità, storia, rimanendo un soggetto vivo in grado di reinventarsi.

PROGRAMMA SABATO 21 SETTEMBRE 201

ORE 19—19:30 PERFORMANCE MIRKO INGRAO
ORE 19:30 APERITIVO A CURA DI TERZO SPAZIO
ORE 21—00 LIVE E DJ SET

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

Torna su
QuiComo è in caricamento