Pescatori di Como uniti contro il divieto di gettare l'amo nel primo bacino

Un'altra protesta pacifica in attesa che la politica decida

Ancora una protesta pacifica dei Pescatori di Como Alpha, il gruppo di pescatori che si sta mobilitando dopo l'annunciato rischio che l'amministrazione comunale sancisca definitivamente il divieto di pescare nella zona turistica della città, cioè da Villa Geno a Villa Olmo, passando per i giardini a lago e la diga foranea.

Una ventina di pescatori si sono ritrovati sul Lungolago Mafalda di Savoia per gettare l'amo nel lago all'ombra, si fa per dire, di un lungo e grande striscione che invita a tenere "Giù le mani dai pescatori di Como". Un appello rivolto esplicitamente nella video intervista rilasciata a QuiComo dal portavoce del gruppo, William Cavadini.

Guarda la video-intervista

"I pescatori di Como vanno tutelati perché non solo rappresentano un simbolo della città ma anche un'attrazione turistica". E' questo, in estrema sintesi, il pensirero del gruppo Pescatori di Como Alpha.

Potrebbe interessarti

  • Attenzione agli ingredienti: ecco le 4 sostanze chimiche presenti nelle creme solari pericolose per la salute

  • Mercato immobiliare del Lago di Como: è Cernobbio il paese più richiesto

  • Rimedi post sbornia

  • Come combattere il caldo quando si viaggia in auto

I più letti della settimana

  • I 10 eventi da non perdere in questo lungo weekend di Ferragosto a Como e al lago

  • Uomo in strada minaccia di spararsi: panico a Monte Olimpino, un carabiniere ferito

  • Ragazza delle pizze rapinata e molestata a Como: "Ho temuto di essere violentata"

  • Muore a causa della puntura di una vespa in Alta Valle Intelvi

  • Ha incendiato l'autolavaggio perché non riusciva a farlo funzionare: arrestato 45enne di Luisago

  • Incidente in autostrada tra Fino e Lomazzo: 6 feriti

Torna su
QuiComo è in caricamento