Matrimonio gay a Como: il sogno di Giulio e Bernhard si avvera

Ha celebrato l'assessore Negretti: "Tante le richieste di unioni civili tra persone dello stesso sesso"

Gli sposi con l'assessore Negretti

Sono sempre di più le unioni civili tra persone dello stesso sesso a Como: una realtà consolidata, come testimonia il numero di richieste che arrivano a Palazzo Cernezzi.
Giovedì 16 maggio è stata celebrata l'unione tra due donne, mentre sabato 18 maggio è stato il grande giorno di Giulio e Bernhard.

Comasco doc Giulio Bazzi, 37 anni, austriaco Bernhard Obwaller, 43 anni: hanno detto "sì" nella splendida cornice di Villa Olmo.
Felice ed emozionata, elegantissima sotto lo sguardo sorridente di testimoni, parenti e amici, la coppia, che vive a Berlino, è convolata a nozze.
A celebrare l'unione è stata l'assessore di Palazzo Cernezzi Elena Negretti. Le formule di rito, poi lo scambio degli anelli e un abbraccio a suggellare le nozze tra gli applausi degli invitati. 
E neppure il tempo inclemente di questo insolito sabato di maggio ha potuto rovinare la felicità degli sposi.

La proposta di matrimonio in aereo

Giulio non nasconde l'emozione e la gioia: "E' bellissimo, il matrimonio è stato stupendo nonostante il tempo e l'assessore simpaticissima e gentile. Io e Bernhard - racconta- ci siamo conosciuti 2 anni fa ed è subito stato amore. Sei mesi fa gli ho chiesto di sposarmi in aereo: una sorpresa con la "complicità" di Alitalia sul volo Milano-Tokyo con tanto di torta".

Nessun pregiudizio, afferma, sulla sua omosessualità: "Io non ho mai sentito nessun pregiudizio - spiega- mi sono sempre sentito accettato, tutti i miei amici mi hanno sempre voluto bene. La stessa cosa nel mondo del lavoro.Credo che aiuti il fatto che a Como tutti mi conoscono. Poi penso che nella vita bisogna comportarsi in modo non esagerato, senza eccessi. Como ritengo sia una città cosmopolita, anche perché abbiamo hotel di eccellenza che portano gente aperta, Como è aperta."

Villa Olmo è una delle location più gettonate per la celebrazione di matrimoni civili, che dal 2007 hanno superato quelli religiosi in città. Da dicembre 2016 c'è anche la possibilità di celebrare unioni civili tra coppie gay. E le richieste di nozze tra persone dello stesso sesso che arrivano in Comune sono sempre tante: quattro le unioni civili celebrate nel 2018, due per il momento nel 2019.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui monti di Sorico: cacciatore morto per prendere un cervo

  • Como, ragazza di 18 anni violentata al primo appuntamento: arrestato barista del centro

  • Anche Alexis Sanchez ha scelto il Lago di Como

  • Incidente a Mariano Comense: morto un motocilista di 53 anni

  • Incidente a Como: una persona incastrata fra le lamiere

  • Como, rapisce il figlio di 3 anni per portarlo in Inghilterra: fermato in aeroporto

Torna su
QuiComo è in caricamento