L'appello di Confcommercio Como: "Troppe segnalazioni legate alla "movida", siate responsabili"

Le scorrettezze di pochi soggetti potrebbero creare danni a tutti

Forse perchè il fine settimana si avvicina e la prudenza non è mai troppa, Confcommercio ha deciso di fare un accorato appello a tutti gli esercenti delle attività che sono state riaperte, specie a quelle legate alla così detta "movida". Bar e ristoranti, quindi sono invitati alla massima responsabilità per evitare che le scorrettezze di pochi possano riperquotesi su tutta la categoria e creare dei danni economici irriversibili. 

L'appello di Confcommercio alla "movida" di Como

Ecco il testo integrale:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sono sempre più numerose le segnalazioni di problemi collegati soprattutto alla movida e più in generale ad attività che non rispettano le prescrizioni e gli obblighi che ci sono stati recentemente imposti.
Questi quindici giorni sono importanti e potranno fare la differenza per evitare che comportamenti sbagliati possano costringere Stato e Regione ad assumere provvedimenti che sarebbero disastrosi per tutta la categoria in queste ore di ripresa.
L’appello della Confcommercio Como a tutti gli operatori è ancora una volta teso ad agire con la responsabilità e la professionalità che abbiamo sempre dimostrato e soprattutto per evitare che le scorrettezze di pochi soggetti possano penalizzare un’intera categoria. Non è nostro compito sostituirci alle Forze dell’Ordine ma sicuramente è indispensabile un’estrema collaborazione per evitare conseguenze più gravi. Ci siamo impegnati quindi per comunicare quali siano i corretti comportamenti ai nostri avventori ma gli stessi devono a loro volta agire in maniera tale da evitare il diffondersi della pandemia e pertanto di ritornare alle drammatiche giornate che purtroppo abbiamo già vissuto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • Il racconto di una delle giovani vittime e la scoperta del night con prostituzione "di lusso"

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento