Codacons: il punto della situazione sui pagamenti delle bollette di luce, gas e acqua

I numeri dell'associazione dei consumatori da chiamare in caso di chiarimenti

Anche l'Arera (L'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) muove i primi passi per agevolare la popolazione in questa delicata fase causata dal Coronavirus, recentemente dichiarato Pandemia dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). 

  • Sospese quindi i distacchi di luce, gas e acqua per tutti gli utenti morosi. L'Autorità comunica che, per tutte le famiglie e piccole imprese, verranno rimandate al 3 aprile (2020) tutte le procedure di sospensione delle utenze luce, gas e acqua. 
  • Questa direttiva, spiega Codacons, ha effetto retroattivo dal 10 marzo 2010. Questo significa che chi, tra il 10 e il 13 marzo 2020, è visto recapitare una procedura di distacco, ha il diritto a farsi riattivare la propria utenza. Attenzione però: dal 3 aprile i fornitori devono tornare a staccare luce, gas e acqua. La direttiva Arera ha infatti carattere limitato, dal 10/3 al 3/4 incluso (salvo disposizioni del Governo in merito).
  • La sospensione dei distacchi per morosità per l'elettricità riguarda tutti i clienti in bassa tensione e per il gas tutti quelli con consumo non superiore a 200.000 Smc / anno. Per il settore idrico si fa riferimento a tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche.
  • Altra novità importante introdotta da Arera è l'aggiornamento di un nuovo conto, presso la Cassa per i Servizi energetici e ambientali, con disponibilità di 1 miliardo. Capitale che sarà destinato a tutelare e garantire la fattibilità per i futuri interventi a favore dei consumatori italiani.

Si pensa, in questo modo, di avere un paracadute a cui attingere in caso di emergenze come questa del Covid-19. Tecnicamente, in casi di straordinaria necessità, si potrà attingere alle giacenze disponibili in questa cassa.

Codacons a disposizione per chiarimenti 

Nel dettaglio l'Arera si riserva la facoltà di "intervenire con ulteriori disposizioni, anche d'urgenza, alla fine di affinare o integrare le misure adottate, o di introdurre una nuova tutela di ulteriori esigenze che dovessero emergere nel corso degli approfondimenti in corso sull'impatto nei settori di propria competenza delle misure governative di contenimento dell'epidemia da COVID-19 ".

Il Presidente del Codacons, Marco Donzelli ricorda: «Sono momentaneamente sospeso dalle consulenze presso la nostra sede, ma l'associazione in questo periodo difficile non intende abbandonare i consumatori, mettendo a disposizione la possibilità di inviare segnalazioni e consultare consulenze online e telefoniche. 

Per ottenere consulenza in merito alle bollette e in ogni altro settore consumeristico contattateci ai numeri 02/29419096 e 02/29408196 e visitate il link https://www.codaconslombardia.it/consulenze-online/ ».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento