Canton Ticino, zero contagi e zero decessi

Lo scorso 27 aprile la prima ripartenza

Medico

Dopo oltre due settimane dalle prima ripartenza, avvenuta lo scorso 27 aprile, il Canton Ticino ha registato ieri per la prima volta dall'inizio della pandemia zero contagi e zero decessi. Nelle ultime ventiquattro ore, infatti, non ci sono stati nuovi contagi da coronavirus, le persone positive restano così ferme a 3.268. Per il secondo giorno consecutivo, inoltre, non si registrano nuovi decessi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una notizia straordinaria anche in funzione di un ritorno alla normalità, ieri hanno riaperto anche le scuole, sempre più vicino e programmato senza proclami ma con grande responsabilità. Finita sotto lockdown una settimana dopo la vicina Lombardia, la Svizzera ne esce prima. Pur evitando di fare paragoni per tante ragioni, non c'è dubbio che l'emergenza coronavirus sia stata affrontata, anche in considerazione del continuo affluso di frontalieri in Canton Ticino, nel migliore dei modi possibili. E i risultati ottenuti fin qui lo dimostrano. Mentre in Lombardia, con scuole e negozi ancora chiusi, si invocano invece i nuclei antiassembramento. Due mondi confinanti eppure mai così distanti.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • Il racconto di una delle giovani vittime e la scoperta del night con prostituzione "di lusso"

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento