Como è morta: una bara davanti al Teatro Sociale

Provocazione (non firmata) in piazza Verdi

La bara simbolica al Sociale

Questa mattina davanti al Teatro Sociale di Como, luogo simbolo della cultura cittadina, è comparsa una bara con scritto "Como R.I.P.", adornata di rose rosse alla memoria della povera città compianta. Un chiaro riferimento all'attuale situazione del capoluogo per quanto riguarda mostre, eventi e cultura. Sia la stagione invernale, con diversi siti chiusi, sia quella estiva che non ha certo brillato per iniziative, sono al centro di una polemica che sta prendendo di mira la giunta alla guida di Palazzo Cernezzi.

L'installazione non è stata firmata, ma sembra ovvio che si tratti di una creativa provocazione pensata probabilmente da qualcuno che si ritiene altamente insoddisfatto delle attività culturali comasche. La scena artistica a Como è particolarmente florida e in questo caso sembra evidente che un giovane collettivo abbia voluto siglare con una "macabra installazione " il clima che si respira: un autentico mortorio. Si attendono "rivendicazioni" ma non è detto che ne arriveranno. Una cosa però va detta: il momento è sbagliato. Con la piscosi coronavirus arrivata anche a Como quella bara forse poteva aspettare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

sociale bara-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 13 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento