Carta d'identità elettronica: a Como il rilascio è immediato

All'inizio l'attesa poteva essere anche di due mesi

All’anagrafe di Como dal 16 settembre non sarà più necessario prenotare il ritiro della carta d’identità elettronica. Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì ci si potrà infatti recare in uno dei quattro sportelli di Palazzo Cernezzi e uscirne già con il documento in tasca. Inizialmente soltanto due, dopo essere stati raddoppiati, gli sportelli hanno visto progressivamente diminuire i tempi di attesa per avere il documento che sono passati da due mesi e mezzo a pochi minuti.

pettignano-2

"Ci siamo accorti già nel marzo del 2017 - spiega Francesco Pettignano, assessore al patrimonio e ai servizi demografici - che era impossibile con l’organico allora a nostra disposizione far fronte alla mole di richieste che arrivavano dai cittadini, da subito molto interessati alla novità del documento elettronico. Allora ci siamo attivati da una parte chiedendo al Ministero la possibilità di ampliare il numero degli sportelli, dall’altra affidandoci alle risorse umane per poter assumere un nuovo impiegato. Ovviamente questo ha richiesto dei tempi tecnici e quando si è avverato c’è stato prima bisogno di smaltire le richieste già arrivate ma, da settimana scorsa, ci siamo accorti che non era più necessario richiedere la prenotazione, al contrario i cittadini potevano venire direttamente”. Sarà ancora possibile prenotare il documento e ritirarlo giovedì o sabato su appuntamento, questo per agevolare coloro che non hanno fretta di avere la carta ma vogliono evitare le code.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, tragedia all'alba: ragazzo trovato in fin di vita sulla strada muore in ospedale

  • Il dramma di Gaetano Banfi, il ragazzo di Rebbio morto in strada

  • Il colosso Zara apre a Como for&from: commessi disabili per un negozio senza barriere

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Gli esiti dell'autopsia: Gaetano era a terra quando è stato investito

Torna su
QuiComo è in caricamento