Tornano le cicale a Como: mancavano da oltre vent'anni

L’entomologo :”Sintomo positivo di un miglioramento ambientale”

In molti si saranno accorti nelle ultime settimane di forti quanto insoliti cicalecci, non solo nelle zone più miti a ridosso del lago ma anche in centro città e in provincia. Sono tornate più numerose che mai, le cicale. Una tale numerosa presenza di questi insetti - simbolo di estate - non si vedeva nel territorio comasco da oltre vent'anni.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'entomologo Mario Colombo, docente all'Università del Studi di Milano, spiega che "in effetti si tratta di un fenomeno al quale non si assisteva da almeno due decenni". Insomma, non si può dire che si tratti una vera novità, bensì di un ritorno, che porta con sé qualche buona notizia, come ha spiegato il professor Colombo: "Alcuni insetti hanno cicli di ripopolamento molto lunghi, anche di cinque o dieci anni. In ogni caso, il ritorno così massiccio delle cicale nelle nostre zone ha diversi significati e spiegazioni. Per esempio, vuol dire che c'è stato un miglioramento della qualità dell'ambiente, magari non percepibile dagli uomini, ma sicuramente percepito dagli animali".

C'è poi un altro fattore che ha favorito il ritorno delle cicale: "Da anni non si usano più i cosiddetti geo-disinfestanti che erano nocivi per molti insetti".

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

  • Incidente a Lurago d'Erba: morta donna di 36 anni

  • Droga: scoperta fitta rete di spaccio fra i giovanissimi della Como bene

Torna su
QuiComo è in caricamento