Miss mamma dolcezza, da Cantù al quiz di Amadeus

La canturina era l'identità ignota che avrebbe fatto vincere l'importo maggiore

Continua l'ascesa di Luisa Procopio, la bella canturina di 40 anni, che sta portando alto il nome della sua città. Non solo per aver vinto il titolo di Miss mamma dolcezza nel 2018 (fascia nazionale) e fatto da testimonial a varie realtà in tutta Italia (indossando abiti di atelier comaschi), ma ora è approdata anche in Tv. La mamma di Cantù è stata protagonista ieri, 15 febbraio 2020, di una puntata del quiz I soliti ignoti, il ritorno. 

La trasmissione è condotta da Amadeus, appena rientrato dalle fatiche sanremesi. Luisa Procopio, in questo contesto, aveva il ruolo di identità ignota. La concorrente che partecipava al quiz avrebbe dovuto indovinare la professione di Luisa tra le varie proposte ma purtroppo non ha avuto le intuizioni giuste. Peccato: Luisa Procopio era l'identità ignota n.3 con il montepremi più alto e se la concorrente avesse indovonato si sarebbe aggiudicata 100mila euro. 

La 40 enne di Cantù è stata anche la protagonista della parte finale del gioco, quella sul 'parente misterioso', che era il fratello della Procopio. Se avesse indovinato il 'parente misterioso' la concorrente avrebbe almeno incassato le vincite inerenti alle altre identità indovinate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma nella puntata che ha visto Luisa Procopio come identità misteriosa e il fratello come parente misterioso, purtroppo la signora che partecipava come concorrente è tornata a casa a mani vuote. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 13 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Lomazzo, ragazza di 28 anni tenta il suicidio buttandosi dal secondo piano

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

Torna su
QuiComo è in caricamento