50 mila euro per il Gloria di Como

Avviata una nuova trattativa con la propietà

Manchi tu nell’aria, la grande campagna di raccolta fondi per preservare il cinema Gloria di Como chiude la prima parte con oltre 50.000 euro di raccolta, un risultato lusinghiero reso possibile dai tanti  che si sono mobilitati in questi tre mesi:  singole persone, le associazioni  e i tanti artisti che hanno offerto i loro spettacoli.

Questi tre mesi ci hanno detto anche del grande potenziale della campagna, del’interesse che sta suscitando anche in ambiti distanti dal Gloria, delle tante proposte e iniziative artistiche a cui dare un calendario, di possibili vie finanziarie da esplorare;  tutte cose che rendono ottimisti e fanno dire con forza che la rotta è tracciata.

Con la proprietà è stata concordato una nuova data per la firma del compromesso e avviato un ragionamento sulla possibile dilazione dei tempi di pagamento. La nuova data è il 31 dicembre 2019, per allora la campagna dovrà aver raggiunto almeno i 120.000 euro indicati come primo obiettivo, questo darebbe sufficiente tranquillità ai gestori per andare alla firma.

Già da oggi si riparte dunque per preparare la campagna d’autunno di Manchi tu nell’aria, saranno quattro mesi ricchi, intensi, pieni di iniziative. Il primo appuntamento sarà il 7 e 8 settembre per due giorni di festa che segneranno il nuovo lancio della campagna. Manchi tu nell’aria continua anche durante l’estate con il banchetto in piazza Martinelli a Como e in tutti i luoghi dove il Gloria farà cinema all’aperto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: emersi nuovi elementi

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • La testimonianza: "In Svizzera il Covid vissuto con coscienza, in Italia la mascherina è più un bavaglio"

  • Come si vive a Como? Ecco le risposte di alcuni abitanti: "Paesaggi bellissimi, ma è una città per vecchi"

  • Como, si sposano i due senzatetto Silvia e Alessandro: il primo incontro fu su una panchina 10 anni fa

  • Eupilio: si cerca Mattia Gandola nel lago, forse annegato

Torna su
QuiComo è in caricamento