Vita in città

La frana di via Rienza mette in ginocchio due B&B: “Poca chiarezza dal Comune”

di

Il cedimento di un muro di contenimento all’inizio di via Rienza a Como ha reso necessaria la chiusura della strada al transito dei veicoli. Una bruttissima notizia per due attività di Bed and Breakfast di via Rienza che si trovano a dovere affrontare notevoli disagi nell’accoglienza degli ospiti. Soprattutto sono i loro ospiti ad accusare disagi sia nel raggiungimento delle strutture ricettive sia nel districarsi tra i percorsi alternativi per raggiungere il centro città. Ma che le calamità accadano e che spesso non siano prevedibili non è una novità. Quello, però, che fa imbufalire uno dei due gestori – Andrea Oldrini del B&B Le Camelie – è la poca chiarezza di informazioni pervenute dal Comune. “La frana è avvenuta parecchi giorni fa ma hanno deciso di chiudere la strada solo adesso. Dagli uffici comunali – racconta Oldrini – mi hanno detto che si tratta di un’emergenza causata da una nuova frana, ma è falso perché non ci sono stati nuovi cedimenti. Mi chiedo allora se questa chiusura, che per noi rappresenta davvero un danno, non potesse essere evitata intervenendo prima e verificando prima la tenuta della strada anziché aspettare giorni e giorni. Non è che la situazione si è aggravata perché proprio perché non si è intervenuti prima?”.
Secondo quanto comunicato dal Comune di Como la strada dovrebbe restare chiusa per dieci o quindici giorni, meteo permettendo. Il tempo di eseguire i lavori di messa in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *