Reati&Delitti

Aiutavano a portare soldi e gioielli in Svizzera: 27 indagati

In queste ore il Nucleo di Polizia Tributaria della guardia di finanza di Como sta notificando a 27 persone il provvedimento di chiusura indagini nell’ambito di una maxi inchiesta della Procura Lariana sul contrabbando e riciclaggio di denaro e oggetti preziosi in Svizzera. Secondo quanto ricostruito al centro dell’associazione a delinquere ci sarebbero nove persone di cui 2 di nazionalità Svizzera. Le fiamme gialle di Como hanno scoperto è fermato un sistema illegale che garantiva a possidenti di denaro e gioielli la possibilità di esportarli oltre confine per investirli in conti correnti elvetici o addirittura portarli in altri paradisi fiscali con la possibilità di farli rientrare in caso di bisogno.
Nel corso delle indagini è stato appurato un passaggio illecito oltre frontiera di pietre preziose e oggetti in oro per oltre 15 milioni di euro e oltre 2,2 milioni di euro in contanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *