Reati&Delitti

Inseguimento a piedi nella notte: arrestato sul lungolago Zambrotta migrante con 12 diverse identità

È risultato avere ben 12 diverse identità l’uomo arrestato nella notte grazie allo strenuo e coraggioso intervento di un poliziotto delle volanti della Questura di Como. Ad ogni alias dell’uomo si è scoperto che corrisponde almeno un diverso precedente penale.
Poco dopo le 2.30 della scorsa notte due volanti sono intervenute ai giardini a lago per sedare una rissa tra extracomunitari. Gli agenti una volta giunti sul posto hanno trovato alcuni uomini che si minacciavano con delle bottiglie rotte. L’odore nell’aria, inoltre, non lasciava spazio a dubbi: stavano fumando sostanze stupefacenti. Mentre gli agenti cercavano di calmare gli animi due dei litiganti si sono dati alla fuga. Un agente ha inseguito uno di loro attraverso i giardini di via Sant’Elia, via Cavallotti e il lungolago Zambrotta. Proprio qui il poliziotto è riuscito a fermare e ad amanettare il fuggittivo, non senza qualche difficoltà e non senza rimediare qualche calcio e contusione.
Una volta portato in questura l’attestato ha continuato a inveire con pesanti minacce contro i poliziotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *