Reati&Delitti

Coltivava marijuana nel terreno di un ignaro cittadino di Capiago

I carabinieri di Como hanno arrestato un albanese di 43 anni con l’accusa di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. L’uomo coltivava marijuana nel terreno di un ignaro cittadino di Capiago Intimiano. Era riuscito a piantare e a far crescere circa mille piante, alcune alte anche due metri. I carabinieri dopo alcuni appostamenti hanno individuato l’albanese che sistematicamente di recava nella “sua” piantagione illegale con il volto coperto per non rischiare di essere riconosciuto. Una volta arrivato tra le piantine le curava l, le innaffiava o praticava altre operazioni per assicurarne la sana e robusta crescita. Si calcola che l’uomo avrebbe ricavato 35mila dosi che una volta vendute avrebbero fruttato circa 300mila euro. L’uomo è ora al carcere Bassone di Como.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *