Politica&Potere Reati&Delitti

Il pm chiede il rinvio a giudizio del sindaco Lucini: udienza preliminare il 12 aprile

Il pubblico ministero della Procura di Como che indaga sulla vicenda lungolago e paratie ha richiesto il rinvio a giudizio per il sindaco Mario Lucini. La richiesta è stata notificata nella giornata di oggi al primo cittadino che ha così commentato: “Ho ricevuto oggi, in tarda mattinata, la notifica della richiesta di rinvio a giudizio da parte della Procura della Repubblica di Como. Ribadisco di essermi impegnato senza risparmio, sin dal primo giorno del mio mandato, per affrontare e risolvere un grave problema della città, pesante eredità di scelte fatte da chi ci ha preceduto, scelte che io non avevo condiviso. Ho lavorato con lo scopo di concludere nel modo migliore un’opera, che io non avrei neppure iniziato. L’ho fatto con la massima dedizione, in coscienza e nell’esclusivo interesse della città, senza nessuna volontà di ingannare alcuno. Nel pieno rispetto dell’operato degli organismi istituzionali del nostro Paese, mi preparo pertanto, con l’ausilio dei miei legali, all’udienza preliminare fissata per il prossimo 12 aprile”.

  1. Luigi Catelan -

    Como, dove nel dibattito relativo all’amministrazione invece delle proposte si usano i pm e questi ci cascano!

Rispondi