Politica&Potere

Il centrodestra si ricompatta: Fucina Liberale sostiene Landriscina

di
Conferenza stampa convocata da Fratelli d’Italia all’Hotel Lizard di via Anzani a Como. Presenti: il coordinatore provinciale Marco Mainardi, Alessio Butti, Massimo Mascetti, e – ecco la cosa politicamente interessante – Giovanni Sallusti di Fucina Liberale e l’ex assessore della giunta Bruni, Alessandro Colombo. Diciamo pure che la conferenza stampa è servita a spiegare le ragioni per le quali Sallusti e Colombo abbiamo deciso di sostenere il progetto politico elettorale del centrodestra comasco che vorrebbe come sindaco Mario Landriscina.

Interessante, politicamente parlando, comprendere le ragioni del sostegno dato da Fucina Liberale a Landriscina dopo che, effettivamente, nelle scorse settimane si era mostrato esplicitamente critico rispetto a tale candidatura. Più per ragioni di metodo, ha spiegato Sallusti, che per ragioni legate alle qualità professionali di Landriscina “sulle quali non abbiamo mai detto nulla”. Insomma, visto che c’è condivisione sul progetto politico e culturale per una città eventualmente governata da Landriscina, Fucina Liberale ha deciso di dare il proprio appoggio. Sallusti ha comunque assicurato che non si candiderà come consigliere comunale. Anche Colombo non ha affatto confermato di volersi candidare, ma il suo sostegno al progetto del centrodestra comasco appare comunque come una naturale continuazione di quel percorso sospeso anni fa dopo la fine dell’ultimo mandato Bruni per il quale è stato assessore al Bilancio. Anche se indiscrezioni dicono che Colombo settimane addietro si sarebbe avvicinato ad ambienti più prettamente civici per valutare l’eventualità della condivisione di un progetto politico fuori dai partiti. Evidentemente il dialogo con quegli ambienti non ha prodotto risultati.

  1. annamaria de piano -

    Non voterei mai persone che già abbiamo avuto modo di conoscere e che hanno lasciato la città distrutta e le casse vuote.

Rispondi