Reati&Delitti

Como, lite nella notte: chiude la fidanzata fuori di casa: arrestato

Momenti di concitazione e tensione nel cuore della notte in un palazzo di Camerlata (Como). Gli agenti di una volante della polizia della Questura di Como sono dovuti intervenire in un edificio di via Varesina a causa della richiesta di aiuto di una donna di 45 anni che affermava di essere stata chiusa fuori di casa dal compagno che le impediva di recuperare i propri effetti personali. I poliziotti si accorgono subito che la donna è alterata dai fumi dell’alcol e nel tentativo di convincere l’uomo ad aprire la porta capiscono che anche lui ha probabilmente assunto una quantità eccessiva di alcol. L’uomo infatti ha cominciato a inveire pesantemente contro gli agenti e contro la donna ma alla fine si convince ad aprire la porta. Quando vede la donna si scaglia contro di lei ma i poliziotti riescono a fermarlo. In quel mentre notano che all’interno della casa seduto su un divano c’è un altro uomo, amico del fidanzato della donna. La situazione degenera al punto che l’amico interviene in difesa dell’uomo e dopo un parapiglia con gli agenti i due riescono a rientrare e a barricarsi in casa. E’ a questo punto che giungono i rinforzi delle forze dell’ordine: una pattuglia del Nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Como viene in aiuto ai colleghi poliziotti. Vistisi alle strette i due uomini tentano di fuggire ma vengono fermati. Il fidanzato della donna viene arrestato mentre l’amico viene denunciato. In Questura l’arrestato continua a dare in escandescenze e arreca danni alla sala d’attesa. E’ stato arrestato per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, inosservanza ai provvedimenti dell’autorità, danneggiamento, rifiuto di indicazione delle proprie generalità, disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone, mentre l’amico è stato denunciato per i reati di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, inosservanza ai provvedimenti dell’autorità e disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *