Politica&Potere

A Casnate la polemica sul “post” del sindaco non ferma le delibere: tasse abbassate del 25%

di

Non sono mancate le polemiche in consiglio comunale di Casnate con Bernate, ma alla fine la maggioranza è riuscita ad approvare le delibere che secondo il sindaco Fabio Bulgheroni garantiranno un abbattimento reale e concreto dell’imposizione fiscale. Dopo 20 minuti di discussione il gruppo di minoranza Camminiamo Insieme ha abbandonato l’aula e la maggioranza ha potuto procedere con l’approvazione dei punti all’ordine del giorno, tra i quali le nuove tariffe Tasi e Tari e il bilancio di previsione 2017.

Il gruppo di minoranza è uscito dall’aula in polemica con il sindaco Bulgheroni a causa di una sua esternazione sui social media nei confronti di una giornalista del quotidiano La Provincia, accusata dal primo cittadino di avere scritto un articolo contenente falsità. Il commento di Bulgheroni su Facebook era stato decisamente esplicito nei toni e nei contenuti e il gruppo di minoranza ha voluto prendere le distanze e contestare il sindaco per tale commento.

Ma veniamo ai contenuti delle delibere approvate. Secondo Bulgheroni l’uscita dall’aula dei tre consiglieri di minoranza è servita ad evitare al gruppo Camminiamo Insieme di votare a favore delle delibere “perché non avrebbero potuto non apporvarle visto che davvero questa volta sono state abbassate le tasse ai cittadini”. Per la precisione l’imposizione fiscale procapite del Comune di Como con la diminuzione della Tari e della Tasi è calcolabile intorno ai 120 euro in meno per ogni cittadino (passando da circa 500 euro a 374 euro procapite). In particolare si segnala la diminuzione del 50% della Tasi per aziende e commercianti.

Rispondi