Vita in città

Il cantiere è pronto: a Villa Olmo iniziano i lavori

Conclusasi di fatto la fase di allestimento del cantiere, si entra nel vivo dei lavori per Villa Olmo. I primi interventi riguardano principalmente la zona del giardino antistante la villa, il cosiddetto “parterre”. In particolare sono previste diverse modifiche per rendere più fruibili ai pubblico gli spazi verdi, valorizzando lo spazio calpestabile del prato, restaurando la fontana neo-barocca di Oldofredi, liberandola dall’aiuola, e le statue di divinità pagane.

Questa è solo una parte del complesso progetto che prevede la riqualificazione completa della villa, con il restauro della facciata e la riapertura del primo piano, oltre a quella dei casini che saranno destinati a servizi per i visitatori del parco. Gli interventi riguarderanno anche il parco storico dietro la villa con la sistemazione di vialetti e sentieri e l’apertura di un orto botanico, integrando le piante esistenti con una collezione di piante tipiche dei giardini storici del lago. Parallelamente si procederà alla valorizzazione di villa Saporiti, riaprendo le sale storiche al piano terra, un tempo sede del consiglio provinciale ed attualmente inagibili e inutilizzate.

Si tratta di un investimento di circa sette milioni di euro, cinque dei quali concessi dalla Fondazione Cariplo, partner del progetto. La zona del parterre sarà libera per l’inizio dell’estate, mentre gli altri cantieri si libereranno man mano, con il completamento definitivo dei lavori previsto per febbraio 2018. Per tutta la durata del cantiere sarà garantito un accesso fino alla Villa e uno sulla via per Cernobbio, mentre resteranno chiusi l’accesso e il passaggio pedonale da via Caronti, oltre al parco sul retro della villa e al ponte del Chilometro della Conoscenza.

Dalle prossime settimane sarà disponibile un calendario di visite guidate al cantiere, oltre a un infopoint dove trovare informazioni sul progetto. Il programma completo è già dispobile sul sito villaolmocomo.it

Rispondi