Reati&Delitti

Documenti falsi al confine: arrestati due migranti

Nell’ambito dell’emergenza migratoria al confine italo-svizzero, due cittadini eritrei sono stati arrestati in quanto tentavano l’espatrio con documenti falsi. E’ accaduto ieri mattina: le guardie svizzere, a bordo di un pullman fermato al valico di Brogeda diretto in Germania, hanno fermato i due giovani di 23 e 26 anni in possesso di carte d’identità da cui risultavano cittadini italiani. I documenti non hanno convinto le forze dell’ordine elvetiche che hanno allertato il Settore Polizia di Frontiera di Ponte Chiasso. La polizia italiana, dunque, ha appurato la falsità delle carte di identità apparentemente rilasciate dal Comune di Milano: i due giovani non erano cittadini italiani bensì eritrei.

Rispondi