Reati&Delitti

Como, 10 chili di eroina in un doppiofondo

Sequestrati oltre 10 chili di eroina occultata in un doppiofondo ricavato dietro il cruscotto di un auto.
Dopo molte ore di pedinamento e a seguito di accurati controlli, i finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria di Como hanno concluso una brillante operazione di iniziativa, volta al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti.

Nel mirino delle fiamme gialle sono finiti due cittadini albanesi, M.G. e L.I., i quali, dopo essere stati fermati, hanno mostrato un palese e non giustificato nervosismo, dichiarando, inizialmente, di essere stati in vacanza ma senza precisare la località da cui provenivano e, successivamente, di essersi incontrati in mattinata al fine di visionare alcune autovetture da acquistare, senza indicare né il luogo dove si erano recati né a quali autovetture fossero interessati.

A causa delle loro contradditorie affermazioni, i militari, in località Brogeda – Como, hanno proceduto ad ispezioni più approfondite nei confronti dell’automezzo, avvalendosi del determinante ausilio dei militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso – ordinariamente impiegati in attività di vigilanza doganale – ritenendo che all’interno del veicolo potesse essere detenuta sostanza stupefacente.
L’ispezione, iniziata nel tardo pomeriggio e conclusasi intorno alla mezzanotte, ha richiesto un articolato intervento sulla carrozzeria dell’autovettura ed ha permesso di rinvenire un doppiofondo abilmente ricavato sotto il cruscotto.

Al suo interno 19 confezioni di stupefacente per un totale di oltre 10 chilogrammi di eroina, sottoposti a sequestro unitamente al mezzo.
I due soggetti albanesi sono stati tratti in arresto e successivamente portati presso la Casa Circondariale di Como.

Rispondi