Vita in città

I cartelli sbagliati che stravolgono l’esito del referendum

“Un errore dell’impresa, ma è stato subito risolto”. Lo ha spiegato sorridendo il sindaco di San Fermo della Battaglia, Pierluigi Mascetti, alla notizia che si è diffusa in giornata sull’installazione dei cartelli sbagliati che indicano “San Fermo della Battaglia (Fraz. di Cavallasca)”. E invece, si sa, le cose sono ben diverse. L’esito del referendum popolare indetto per chiedere ai cittadini di San Fermo e di Cavallasca se fossero d’accordo con la fusione dei due Comuni è stato un altro. Si è deciso di mantenere il nome di San Fermo della Battaglia e quindi Cavallasca è diventata frazione. E non viceversa. Quindi i cartelli installati hanno stravolto l’esito del referendum, ma solo temporaneamente. L’impresa incaricata di realizzare i cartelli ha già provveduto a rimediare all’errore.

Rispondi