Arte&Eventi

Da Elvis a Dylan: vinili con le palle sotto l’albero di Natale

di
ci_christmas

Nella storia della musica moderna sono in molti ad essersi cimentati almeno una volta con un’opera natalizia. Se qualcuno fosse ancora sprovvisto della colonna sonora per questi giorni di feste, ecco allora una piccola guida dei dischi più significativi dagli anni ’60 a oggi. Lo scettro spetta ovviamente ad Elvis Presley, le sue canzoni natalizie sono ben raccolte nell’Elvis’ Christmas Album, dove uno foto del re del rock’n’roll è in bella mostra in mezzo ai tipici pacchi natalizi. A proposito di copertine, imperdibile quella  di James Brown immortalato nell’album Funky Christmas con tanto di cappello da Santa Claus, mentre tra gli album storici più importanti  non si può dimenticare il Christmas Album dei Beach Boys, con i fratelli Wilson intenti ad  addobbare con cura un ricco albero di Natale.

christmas-time-again-lynyrd-skynyrdAnche i grandi crooner del calibro di Frank Sinatra non hanno mancato l’appuntamento, nel suo Christmas With The Rat Pack  The Voice è addirittura in compagnia dei mitici Dean Martin e Sammy Davis Jr. Quasi tutti gli album natalizi contengono almeno un brano tradizionale, una regola alla quale non sono sfuggiti nemmeno gli eroi del country: Johnny Cash e Willie Nelson con i rispettivi Christmas With, John Denver  a cui è bastato un semplice Christmas e Jimmy Buffett, l’unico ad abbandonare il cappello da cowboy per quello bianco e rosso di Babbo Natale, che ha invita tutti nella sua Christmas Island.  Tra le copertine più invitanti trova posto anche quella di Christmas Time Again dei Lynyrd Skinyrd, disco che mostra un pick-up rosso fiammante guidato da Santa Claus, e quella splendida di un sorridente  Chris Isaak  (nella foto in alto) che, per il suo Christmas,  trasporta sotto il sole della California un pino decorato con tanto di bocce rosse sul tetto di una fiammante Pontiac azzurra.

sufjianImpossibile poi dimenticare A Christmas Gift For You di Phil Spector,  papà di tutti gli album natalizi a venire,  A Christmas Celebration of Hope di B.B.King, che anche in questa occasione non abbandona la sua amata Lucille, le Holiday Harmony degli America, il semplice Noel di Joan Baez e la Christmas Prayer di Aaron Neville. Ce ne sono davvero per tutti gusti, compreso il Motown Christmas della celebre etichetta, che raccoglie tutti i suoi artisti dai Jackson 5 a Stevie Wonder. Una segnalazione anche per  Christmas Album dei Jethro Tull,  Dig That Crazy Cristmas del’ex Stray Cats Brian Sezter, At Christmas di James Taylor,  One More Drifter in the Snow di Aimme Mann e, dulcis in fundo,  What I Really Want for Christmas dell’immenso Brian Wilson.

Se tra le canzoni diventate un inno è impossibile non citare l’immortale Happy Xmas (War Is Over) del grande John Lennon, raccolta anche nel  doppio cd Working Class Hero: The Definitive Lennon, nessuno ha però raggiunto i livelli del prolifico Sufjan Steven, esagerato anche a Natale con un prezioso cofanetto intitolato Songs for Christmas che raccoglie 5 dischi e quasi cinquanta canzoni. Indimenticabile Christmas In The Heart dello di zio Nobel, brani tanto imperfetti quanto veri, cantati con voce consumata come sarebbe consumata quella di Babbo Natale. Sono arrivati l’inverno e il freddo, queste canzoni di Bob Dylan scaldano casa. Se avete Natale nel cuore, mettetele sotto l’albero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *