Politica&Potere

Butti e Molteni, brioche a Villa Olmo per gli operai fantasma

di

butti-molteni-30nov16A Villa Olmo per portare la colazione agli operai che lavorano per riqualificare, ristrutturare e ridare nuova vita alla bellissma villa neoclassica. Peccato, però, che in questa mattina di fine novembre non si sentiva nemmeno un martello risuonare nel parco della villa. Motivo? Non c’è alcun cantiere, a dispetto degli annunci, delle delibere e dei contratti firmati dell’amministrazione del sindaco di Como Mario Lucini e in particolare dell’assessore Daniela Gerosa. Proprio come critica (e provocazione) nei suoi confronti il consigliere di Fratelli d’Italia Marco Butti e l’ex consigliere di Lista per Como, Mario Molteni, hanno ideato la “consegna della colazione”.
“Oggi dovevano esserci gli operai al lavoro – hanno commentato Molteni e Butti – ma non c’è nessuno. Solite promesse non mantenute dell’assessore Gerosa”. Poi la critica alla mancanza di certezze in merito al futuro della villa anche qualora i lavori dovessero essere eseguiti: “Non c’è chiarezza per quanto riguarda la gestione futura, come ad esempio i costi di manutenzione. Il rischio è che queste scelte di questa amministrazione siano una pesante eredità per chi amministrerà Como in futuro”.

  1. Jack -

    Caspita, inizia una campagna elettorale a base di effetti speciali e colpi di scena. Chissà cosa ci aspetta ancora, dopo aver già visto Butti jr bloccare col nastro adesivo l’ufficio di un assessore.
    Strategie comunicative del terzo millennio…

  2. Alberto -

    Ma va la! Gli operai erano tutti a lavorare alle paratie, pesante eredità dei portatori di brioche!

Rispondi