Economia&Lavoro

Referendum annullato, la Rsu di Asf denuncia: “Gravi interferenze dell’azienda”

di

fontana-vasta-27set16Referendum annullato. La Rsu della Cgil dei lavoratori di Asf Autolinee manda a monte la consultazione promossa tra i dipendenti per chiedere loro se erano favorevoli o contrari alle ipotesi di accordo che tante polemiche hanno suscitato in queste settimane. Pasquale Vasta della Rsu Cgil ha spiegato: “Ci sono state gravi interferenze dell’azienda. Al referendum si sono presentati cinque tra dirigenti e quadri che hanno preteso di votare nonostante l’ipotesi di accordo non preveda alcuna decurtazione del loro stipendio. Mentre un rappresentante della Rsu telefonava al segretario loro hanno preso la scheda di loro iniziativa, hanno votato e si sono registrati da soli a penna”.
Secondo Vasta è impossibile rifare il referendum solo al deposito di Tavernola, sarebbe avvenuto il fatto appena raccontato, poiché le urne con le schede sono le medesime utilizzate anche negli altri depositi. Probabilmente verrà indetto un nuovo referendum.

  1. Antonio -

    È una cosa scandalosa, tra stipendi decorosi e premi di produzione equivalenti allo stipendio annuale di un tecnico di manutenzione si permettono pure di fare i buffoni. Vergognatevi infami!!!!

  2. Cris -

    Così intanto passano i mesi e agli operai vengono decurtati i soldi faticosamente guadagnati. I dirigenti dovrebbero vergognarsi. Con l’utile fatto l’anno scorso sono in attivo e fanno queste porcate alla gente che lavora onestamente

  3. Pulmanaro -

    NON HO PAROLE PER L’IGNORANZA DI VASTA E FONTANA invito voi giornalisti a raccontare tutto l’accaduto e che questi signori rappresentano una minima parte dei lavoratori .

    • Vasta pasquale -

      Se Vasta e Fontana rappresentano pochi tu non rappresenti nessuno visto come ti esprimi non sei in grado di rappresentare neanche te stesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *